Gran Gala della Stampa, il mio incontro con Pippo Baudo

Eventi

Ciao ragazzi, oggi voglio raccontarvi della mia esperienza da conduttrice al Gran Gala della Stampa. Un’occasione unica, un sogno che si è realizzato, dandomi la possibilità di conoscere il Re della televisione italiana: Pippo Baudo.

Antonella Salvucci conduttrice del Gran Gala della Stampa

Un’emozione unica al Gran Gala della Stampa

Eccomi alla conduzione del Gran Gala della Stampa e Premio Numeri 1 città di Sanremo, ideato dall’editore Ilio Masprone. Presieduto dal Sindaco della città dei fiori, sono alla guida di questo importante evento, ormai da diverse edizioni considerato il preopening della prestigiosa kermesse canora come il festival di Sanremo. E’ anche da qui che passano un po’ tutti gli artisti ed i protagonisti delle varie edizioni del festival.

Per di più, chi viene insignito di questo prestigioso riconoscimento entra a far parte dell’Albo d’oro del premio. Tra gli artisti premiati nomi influenti e grandi esponenti della musica italiana del calibro di Al Bano, Tony Renis, Rita Pavone, Totò Cutugno. Tra gli ospiti della serata anche il produttore discografico e talent scout Franco Migliacci, autore con Modugno del brano Nel blu dipinto di blu.

Antonella Salvucci intervista Franco Migliacci al Gran Gala della Stampa

Fianco a fianco con Pippo Baudo, re della televisione italiana

Il servizio esclusivo della serata è stato interamente curato dal fotografo americano Mike Cohnquin. In queste foto sono emozionantissima, ma cerco di mantenere un atteggiamento ‘super partes’ da conduttrice navigata.

Antonella Salvucci emozionata con Pippo Baudo al Gran Gala della Stampa

Questo specialmente nel momento clou, quando sono andata ad intervistare e premiare Pippo Baudo, colui che tuttora detiene il record di maggiori conduzioni sul palco dell’Ariston. Per me ha rappresentato, sin da bambina, un mito, un esempio, la sublimazione di un’immagine professionale da raggiungere.

Ricordo ancora la mia vena romantica, in segno di gratitudine, nell’andar a consegnare personalmente a Pippo Baudo una poesia che lui mi aveva ispirato ai tempi del Liceo. Erano i tempi in cui, dopo aver preso lezioni di danza, tornavo a casa in tutta fretta per non perdermi una puntata di Numeri 1, varietà di gran successo da lui condotto a fianco delle migliori showgirls del momento.

Foto di gruppo nelle premiazioni al Gran Gala della Stampa

Insomma ragazzi, a volte se gettate un desiderio puro ed innocente nell’universo qualcuno lo ascolterà e si realizzerà, anche sotto forme così inaspettate. Proprio così è successo a me con lui, col Re della conduzione, col personaggio più amato dal pubblico. Ed io che mi sono ritrovata, a distanza di anni, affianco a lui sul palco ad omaggiarlo per il lavoro incredibile fatto per anni in tv e per aver reso grande il Festival di Sanremo nel mondo! Grazie Pippo e grazie a me che non smetto mai di sognare.

Baci grandi, e buon tutto!

Abito: Peter Langner

Fotografia: Mike Cohnquin

Seguitemi per altri consigli

Leave a Reply

Instagram